MB
martedì, Giugno 18, 2019
Big Data

Tutti i requisiti per accedere ai vantaggi del Big Data Analytics

L’analisi dei Big Data può generare vantaggi tangibili per le aziende, ma per potervi accedere è necessario avere a disposizione un team preparato e aggiornato che sia in grado di gestire la mole e la complessità dei dati raccolti. Vediamo quali sono i requisiti necessari.

Per affrontare correttamente questa prima fase strategica di adozione di progetti di Big Data Analysis, potrebbe essere utile creare dei working group formati da data subject-matter experts, che siano in grado di far interagire le varie divisioni e funzioni di business aziendali; questo team deve avere competenze diversificate per poter effettuare una big data analysis adeguata rispetto alle necessità aziendali

Il team deve avere quindi competenze tecniche e di analisi molto specifiche, ma la figura di maggior rilievo sarà quella del data scientist. Per indagare lo sviluppo di questa professione, l’Osservatorio del Politecnico di Milano ha condotto una rilevazione su 300 data scientists che operano in diverse nazioni del mondo.

Lo studio ha analizzato le principali aree di competenza di questa professione:

  • Knowledge Deployment: la capacità di rappresentare e interpretare i dati.
  • Technology: la capacità di gestire e manipolare i dati sfruttando metodologie e tool specialistici.
  • Programming: la conoscenza informatica e programmazione.
  • Machine Learning/Analytics: la conoscenza di modelli e tecniche matematiche e analitiche.
  • Business: conoscenza di aspetti di business legati all’economia, al marketing e alla finanza.

Avere o non avere un team preparato e competente può precludere all’azienda l’accesso agli svariati benefici che derivano dall’analisi dei dati, come ad esempio:

  1. Aumentare il fatturato
  2. Rendere prevedibile lo sviluppo della domanda
  3. Dare più valore all’account management
  4. Prevedere ciò che è meglio fare per un qualsiasi cliente
  5. Aprire nuove opportunità di business

Fonte: zerounoweb.it