MB
sabato, aprile 20, 2019
Big Data

Big Data e Cloud: un’accoppiata vincente

La tendenza degli ultimi anni è quella trasferire i dati Big Data nelle piattaforme Cloud; una pratica che offre molti vantaggi ma anche numerose sfide con cui le aziende devono confrontarsi.

Oggi sembra che il Big Data sia maturo per il cloud, perché la “nuvola” potrebbe essere il modo più veloce ed economico per svolgere i vari processi analitici e comparativi. Questa tendenza è stata registrata in numerose aziende di tutto il mondo, ma non in modo così veloce e marcato come si potrebbe pensare, spesso a causa delle sfide con cui ci si deve confrontare.

Le Sfide

La prima sfida riguarda proprio la migrazione dei dati verso il cloud, procedimento che richiede attenzione a causa dell’enorme varietà delle informazioni e delle diverse fonti da cui derivano. Questo trasferimento richiede anche molto tempo poichè potrebbero verificarsi problemi in termini di resilienza, backup, ripristino e scalabilità dei sistemi.  Le aziende che scelgono i servizi cloud hanno devono avvalersi di personale tecnico specializzato nel data science e nell’analisi dei dati.

I Vantaggi

La fatica è comunque giustificata dai grandi vantaggi che le piattaforme cloud possono offrire, soprattutto in termini di velocità di ritorno degli investimenti. Le aziende che scelgono il cloud potranno vedere miglioramenti nella rapidità di mercato e nella loro capacità decisionale, con un conseguente vantaggio nei confronti dei lori concorrenti e nella profilazione delle esigenze di mercato. I benefici saranno tangibili anche in termini di velocità con cui sarà possibile accedere ai dati elaborati.

Fonte: cloudtalk.it